I 5 errori che limitano la tua impresa

Errori da non ripetere

Devi fare errori: un imprenditore senza fallimenti non è un imprenditore. Se conosci gli errori da non ripetere puoi accelerare il tuo processo di crescita imprenditoriale.

Negli USA c’è una domanda che viene fatta a ogni imprenditore, anzi due. Domande scomode da fare in Italia, che quasi fanno paura.

Ecco qui le due domande:

  1. quanto fatturi?
  2. quante volte hai fallito?

Quante. Volte. Hai. Fallito. 

Fallire fa parte della vita imprenditoriale e gli errori sono i pezzettini del puzzle fallimentare. 

Però, perché non limitare gli errori quando si possono conoscere grazie alle esperienze degli imprenditori di successo?

I 5 errori da non ripetere (e che puoi evitare)

Esistono errori che non vengono alla luce e possono minare il tuo operato incidendo in negativo sulla tua attività.

1. Non fare del business la tua passione: fai della tua passione un business.

Questa visione deve essere alla base della tua impresa. La maggior parte di coloro che pensano in termini di denaro, spesso sono i primi ad avere difficoltà.

La passione per il tuo lavoro e per la tua impresa, risulterà determinante per il raggiungimento di obiettivi di fatturato; al contrario un’attività nata dal semplice desiderio di ottenere un profitto futuro, raramente è destinata a crescere e a confermarsi all’interno del mercato.

2. Non puoi fare tutto da solo

In questo caso riprendiamo il concetto di delegare. Sempre più spesso capita di incontrare piccoli-medi imprenditori che si occupano praticamente di tutto: dall’amministrazione al marketing, alla gestione dei fornitori e delle vendite. 

Tu non devi essere dipendente della tua azienda, lavorare centomila ore per poi trascurare tanti altri aspetti fondamentali, come la vita privata. Forma validi collaboratori, in modo da poterti occupare con maggior efficienza di quei compiti che, invece, sono inderogabili per ogni titolare d’azienda.

3. Non avere un target ben delineato

I tuoi potenziali clienti (target), a cui la tua impresa si rivolge, devono essere selezionati e delineati nel modo migliore possibile. Lo so, pensare a un target molto ampio e poco definito fa gola a tutti gli imprenditori. Risulta, però, essere controproducente quando la vasta gamma di clienti non ti aiuta a penetrare in una nicchia di mercato. 

E’ lì che trovi la soluzione ai tuoi mali: puntare quel target specifico con un’offerta unica di valore.

4. Non fare pubblicità

C’è una confusione pazzesca nel mondo online e offline: le persone sono bombardate di messaggi e non riescono a capire cosa sia utile per loro. Quindi che fai, lasci stare marketing e pubblicità?

Ogni settore, ogni mercato o nicchia va coltivata con un marketing strategico e pubblicità mirata, senza tralasciare la qualità dei contenuti e della comunicazione. La pubblicità ricopre quindi un ruolo fondamentale: un prodotto con poca visibilità non sarà mai più interessante di un prodotto analogo (anche peggiore) che viene pubblicizzato. Spingi forte, con competenza, e aumenta la qualità.

5. Non avere il coraggio di cambiare

L’imprenditore sa di correre il rischio d’impresa, ma spesso sottovaluta una cosa: cambiare può aiutare o salvare la tua impresa, soprattutto in situazioni di difficoltà. Tra i 5 errori da non ripetere questo è quello in cui devi assumerti il rischio di cambiare qualcosa quando il mondo cambia; le persone cambiano, i clienti e i comportamenti di acquisto pure.

Il consiglio

Se hai bisogno di confrontarti con un network di imprenditori di successo, scrivi una mail a info@osmpartnerlombardia.it e ti indicheremo i passaggi da effettuare per entrare in contatto con il mondo OSM.

A presto,

OSM Lombardia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest